• 1^ Maratona del Barocco

    06 novembre 2016

    Lecce, la magnifica città salentina ha deciso di organizzare la sua prima Maratona il 6 novembre

    Spinti dall’entusiasmo del Mister Greco e dalle bellezze della location, 6 intrepidi podisti della Runforever Aprilia hanno deciso di parteciparvi.

    Incerto il tempo che in tutta Italia provocava danni e nubifragi, in quello spicchio di paradiso aveva deciso di accaldarci, preoccupandoci non poco e facendoci preparare strategie e tattiche per il giorno dopo.

    La mattina dopo appuntamento a porta Rudiae, poco più di mille partecipanti con temperatura in leggero ribasso ma con un vento che la faceva da padrone (circa 30/40 km orari).

    Poco dopo le 9.00 lo sparo ed inizia l’avventura. Il primo tratto in mezzo alla città è davvero interessante ed unito alla freschezza degli atleti ci ha permesso di ammirare e di risentire poco dei primi chilometri.

    Non appena abbiamo lasciato la città è iniziato il rettilineo che porta al mare in località San Cataldo ed era un po’ come trovarsi sul percorso della Roma Ostia. Per chi si trovava nelle retrovie a ritmi lenti il lungo rettilineo è parso meno impegnativo, distratto dalle chiacchiere e agganciati ai Pace Maker per cercare di tenere un ritmo costante.

    Giunti a mare con il vento forte ma laterale, il percorso riprende nel senso opposto e non si capisce per quale strano fenomeno naturale il vento ce lo troviamo di fronte.

    Correre dal 30° km in poi con il vento forte contro non è stato proprio l’ideale infatti molti hanno abbandonato la gara e si vedevano le moto dello staff fare da spola tra gli atleti che si ritiravano e la città.

    Per chi è riuscito a resistere a questa tortura, la bellezza di rientrare a Lecce, nel magnifico centro storico, con la gente che applaudiva ad ogni incrocio.

    Ancora qualche km di sforzo, fino a Piazza Sant’Oronzo sotto l’arco d’arrivo e al ristoro a base di Pasticciotti e Tè caldo.

    Bagno di folla, gente stremata, pianti, gioie per i 962 atleti giunti al termine tra cui i 6 impavidi atleti apriliani orgogliosi di avere al collo la meritata medaglia.

    Questi i risultati e posizioni in classifica: Gianluigi Bianchini 3h 11’ 06’’   51° (suo best time), Raffaele De Santis 3h 43’ 49’’   251°, Rocco Di Fede 3h 57’ 05’’   380°, Claudio Cordella 4h 12’ 45’’   503°, Giuseppe Conte 4h 43’ 26’’   712°, Canio Martinelli 4h 44’ 29’’   726°. 

    Considerando i ritiri, e le condizioni climatiche veramente avverse ottimi tempi per tutti specie per Bianchini che in controtendenza ha realizzato il suo best time sulla maratona!!!

    Un ringraziamento sincero al Mister Gianni Greco, fautore della nostra partecipazione, che ci ha seguito, preparato e incoraggiato ma che non ha potuto a sua volta partecipare!!!!

    Abbiamo dedicato questa nostra partecipazione alla maratona di Lecce proprio a lui ed alla sua magnifica città.

    Grazie Mister, viva la Runforever….

Vedi anche...