• 16^ Appia Run

    13 aprile 2014

    Le note del Gangnam Style hanno dato il via alla XVI edizione dell'Appia Run, che quest'anno prevedeva un percorso lungo 13 chilometri (o poco meno). Un tracciato mozzafiato non tanto per l'asprezza e per l'accidentalità dello stesso, quanto perché chi ha avuto la fortuna di attraversarlo ha forse compreso cosa deve intendersi per La Grande Bellezza della città di Roma: l'Appia Antica, il Sepolcro di Priscilla, le Catacombe di San Callisto e di San Sebastiano, il Circo di Massenzio, i 200 metri di basole originali, il Mausoleo di Cecilia Metella, e poi il Parco della Caffarella, il Bosco Sacro nei pressi del Ninfeo di Egeria … I nostri podisti non hanno voluto saltare neanche questo appuntamento. Una gara molto partecipata, troppo partecipata forse, 3.597 atleti, tanto che a Porta San Sebastiano (dopo poco più di 1 Km dalla partenza) si è creato un imbuto che ha rallentato tutti. E qualcuno ha saggiamente deciso di lasciar perdere cronometro e prestazione per godersi la passeggiata in compagnia degli amici: così Andrea Giuliani, Fabrizio Baione, Pasquale Volpe e Fabiola Vulpiani hanno concluso la gara in allegria, entrando nello stadio intitolato all'indimenticato Nando Martellini, tenendosi tutti per mano in poco più di 1h 08'. Milena Mossucca ed Enrico Giustiniani (che intende misurare il proprio valore su distanze ben più impegnative), ancora più rilassati, hanno fermato gli orologi a circa 1h 16'. Ma lo spirito indomito di Spartacus, lo schiavo che sfidò l'impero, che ancora aleggia lungo la regina viarum dove ha subito il martirio della croce, ha animato i nostri gladiatori Michelangelo Papa, Giuseppe Tarantino e Florio Flamini che, nonostante i rallentamenti e le asperità del percorso, hanno segnato tutti ottimi tempi (rispettivamente 48'11''- 51'43''- 53'09''). L'immenso Quinto Catena, poi, orgoglio e vanto della Runforever Aprilia, è arrivato 2^ di categoria in 49'53'', ma ormai le sue prestazioni non fanno più notizia. Alla prossima, 3^ Trail della Miniera, il 25 aprile. Runforever.

Vedi anche...